John Lennon: 35 anni fa moriva il pacifista di Imagine.

Icona pop, attivista e cantautore impegnato: questo e tanto altro ancora è stato John Lennon, indiscusso protagonista del panorama musicale e politico del ventesimo secolo.

La Carriera di Lennon, iniziata nel 1956 con l’incontro con l’altro futuro Beatle, Paul McCartney, continuò per anni anche dopo lo scioglimento dei leggendari “Fab Four” nel 1970.

Insieme alla “Plastic Ono Band”, formazione musicale nella quale si esibiva insieme alla compagna ed artista concettuale giapponese Yoko Ono, scrisse canzoni manifesto di un’epoca, dall’inno pacifista “Imagine” e “Give Peace a Chance” passando per struggenti canzoni d’amore come “Woman” e inni di lotta operaia del calibro “Working Class Hero”.

L'artista, ritiratosi dalle scene pubbliche nel 1975, pubblicò nel 1980 un doppio album: “Double Fantasy”, ma solo poche settimane più tardi venne ucciso sotto la porta del palazzo dove abitava a New York dal 25enne Mark Chapman.

L’Album, che conteneva singoli di successo come “Watching the Weels” “(just like) Starting Over” e, appunto, “Woman”, rimase per settimane in testa alle classifiche internazionali.

La morte di John Lennon ancora riecheggia come un momento che ha segnato una generazione e il mondo della musica.

Un uomo che ha aiutato a definire il rock and roll, un leader del movimento pacifista, un'icona della Baby Boom generation, il suo omicidio inaspettato commesso da Mark David Chapman ha causato shock e lutto e per molti ha segnato la fine di un'epoca.

Chapman è stato condannato a vent'anni di prigione e continua a non essere messo in libertà condizionale.

"Mi dispiace per aver causato tutto questo dolore", ha detto Chapman alla commissione che lo ha valutato nel 2014.

L'uomo riproverà ad uscire l'anno prossimo.

Nel 2010 disse che stava valutando di uccidere Johnny Carson o Elizabeth Taylor ma che poi scelse Lennon perché l'ex-Beatle era più accessibile, perché il suo appartamento a Central Park "non era così nascosto". 

Video

Tag

Chiudi il banner dei cookies

Cliccando su OK accetti le cookies policies. Navigando in qualsiasi parte del sito dichiari di accettare l'uso dei cookies. Maggiori informazioni qui