Serve aiuto? 0547.611059

Servizio dalle 19 alle 8: 335 562 21 06

Donazione organi: tutto quello che c’è da sapere

La donazione di organi è un argomento molto delicato sempre più trattato negli ultimi tempi.

Secondo una statistica pubblicata sul sito ufficiale di AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule), è cresciuto in maniera notevole il numero di coloro che hanno deciso di donare gli organi negli ultimi anni, nel nostro Paese.

Ogni anno, grazie alla donazione degli organi, migliaia di persone trovano una cura efficace e possono tornare a vivere la loro vita serenamente.

 

Donazione organi: come si manifesta la propria volontà

La Legge Italiana stabilisce il principio del consenso o dissenso esplicito, per cui chiunque può dichiarare la sua volontà con le seguenti modalità:

  • la compilazione del tesserino blu (inviato dal Ministero della Sanità nel maggio del 2000) che deve essere conservato insieme ai propri documenti;
  • una dichiarazione della propria volontà scritta su un normale foglio bianco e portata con sé, in cui appare nome, cognome, data e luogo di nascita, data e firma;
  • la registrazione della propria volontà presso gli appositi sportelli USL o dei Comuni;
  • l’iscrizione ad una delle società riconosciute per la donazione di organi.

 

L’opposizione da parte dei parenti non è riconosciuta se la volontà del donatore è stata espressa in una delle modalità sopra citate.

Il prelievo, invece, non avviene se il potenziale donatore presenta una dichiarazione contraria alla donazione, successiva a quella precedente favorevole.

 

Donazione organi: chi può farlo?

Sono idonee alla donazione degli organi le persone di qualsiasi età che muoiono in ospedale nelle Unità di Rianimazione, a causa di una lesione irreversibile al cervello o di un arresto cardiaco prolungato.
Nel caso in cui la morte del paziente avviene per irreversibile e completa cessazione dell’attività cerebrale, tutti gli organi sono prelevabili; in presenza di altre malattie, come per esempio quelle infettive, l’idoneità dell’organo è attentamente valutata dai medici con analisi specifiche.

 

A chi vengono trapiantati gli organi?

Esiste una lista di attesa formata da persone che hanno bisogno di ricevere organi; si seleziona il ricevente in base a criteri oggettivi, come la compatibilità clinica ed immunologica, che favoriscono una maggiore possibilità della buona riuscita del trapianto.

 

Noi di Gori Onoranze Funebri da sessant’anni operiamo in questo settore e possiamo aiutarti a sbrigare tutte le pratiche legate ad un lutto in famiglia, nel modo più discreto possibile, con rispetto e delicatezza.

Affidati a noi e scopri tutti i nostri servizi >> link ai servizi.

Meta title: Donazione organi: tutto quello che c’è da sapere
Meta description: Il tema donazione organi è  molto delicato, ma sempre più trattato. È cresciuto notevolmente il numero di coloro che hanno deciso di donare gli organi

Cerca

Categorie

Ultimo articolo in "Obblighi e procedure"

0